Bevande dissetanti per l’estate

Con questo caldo ci si rifugia nelle bibite per cercare sollievo alla calura e alla sete. Voglio dunque suggerirvi tre ricette per altrettante bevande sane e facilissime da preparare. La prima è un frullato, ottimo per la colazione e come spuntino; la seconda un centrifugato, amico dell’intestino e dell’apparato urinario, alleato prezioso per una bella abbronzatura; la terza un’acqua aromatica deliziosa.

Per il frullato scegliete la proporzione che preferite fra albicocche e pesche e aggiungete una parte di ottimo succo d’arancia di sola frutta non zuccherato, per aiutare il frullatore a preparare la vostra bevanda, facendo in modo che rimanga però vellutata e concentrata. Non aggiungete zucchero, ma una generosa grattugiata di zenzero fresco. Non frullatelo, perché quello che noi troviamo al supermercato ha viaggiato a lungo ed è molto filamentoso. Una spruzzata di succo di limone  vi regalerà vitamina C e impedirà al colore del vostro frullato di ossidarsi.

Il centrifugato va preparto invece con un chilo di carote fresche ben pelate e lavate e un grosso pezzo di zenzero per renderne più gustoso e fresco il sapore. Al liquido ottenuto aggiungete 500 ml. di ottimo succo d’arancia – come nella ricetta precedente, di sola frutta e senza zucchero aggiunto – e il succo di un limone: ecco il vostro ACE casalingo. Perché possiate rendere biodisponibile l’enorme quantità di betacarotene contenuto in questo centrifugato, aggiungete un cucchiaino da caffè di eccellente olio extra vergine d’oliva o scegliete uno dei tanti olii spremuti a freddo preziosissimi, come quello di riso, di lino o di nocciolo. Chiudetelo poi in una bottiglia con tappo ermetico e riponetelo in frigo. Un bicchiere da vino sarà la quantità ottimale per l’intera giornata. Le carote sono naturalmente dolci, quindi non occorrerà zuccherarlo. Agitatelo prima di versarlo.

L’acqua aromatica si prepara partendo da un decotto di zenzero. Mettete un pezzo di radice di tre o quattro dita, ben pulito e fatto a pezzi, in un contenitore di vetro adatto alla cottura, aggiungete 500 ml. d’acqua e portate a ebollizione, abbassate poi la fiamma e fate sobbollire per 10 minuti. Aggiungete quindi un rametto fresco di menta, eventualmente la sommità di un rametto di citronella, lasciate sobbollire ancora per un paio di minuti, infine aggiungete il succo di un limone o di un lime o metà di uno e metà dell’altro e spegnete. Lasciate riposare 10 minuti e togliete le erbe, attendete che il decotto si sia raffredato, filtratelo e aggiungete acqua oligominerale naturale o microfiltrata del rubinetto fino a raggiungere i due litri di bevanda. Conservate in frigo. Ottima a digiuno. Se alla menta aggiungerete un rametto di rosmarino lungo tre o quattro dita, sarà anche un’acqua digestiva oltre che rinfrescante.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *