Cavolfiore speziato

Diciamoci la verità, il cavolfiore non è esattamente un ortaggio fra i più gustosi, ma fa bene alla salute, perché ricco di vitamine e minerali, e alla linea, perché è povero di calorie e ricco di fibre. Poi ora è di stagione e sappiamo tutti quanto sia importante consumare nei tempi corretti della natura i suoi frutti. Inoltre appartiene alla preziosa famiglia delle crucifere, note per la riccheza di antiossidanti.

Con questa facile ricetta io ne faccio normalmente un contorno caldo, ma, in una buona quantità, può essere una pietanza.

Come vi capiterà di notare in futuro, troverete fra i miei ingredienti ricorrenti lo zenzero, che a casa mia non manca mai e che consumo in molti modi.

Come gli Indiani lo uso spesso per un condimento base profumato, che dà al piatto la sua nota fresca, piccante (ma non gastrolesiva) e soprattutto rende la preparazione gradevole per la digestione, date le sue magnifiche proprietà.

Ingredienti.

  • Un cavolfiore di media dimensione
  • un paio di patate medie o piccole, a seconda di quanto vogliate che predominino
  • un cucchiaino da tè colmo di zenzero fresco grattugiato
  • un cucchiaino da caffè raso di semi di senape
  • uno spicchio d’aglio, se gradito
  • olio e.v.o. o, se non avete pregiudizi, una noce di burro chiarificato
  • sale q.b.
  • acqua q.b.

Procedimento.

Lavate e mondate il cavolfiore, conservandone solo le cime. Pelate e lavate le patate, tagliandole poi a dadini piccoli.

In un tegame antiaderente mettete il vostro condimento, che lascerete solo scaldare affinché permetta alle spezie di rilasciare i loro aromi, spezie che aggiungerete così: lo zenzero grattugiato, lo spicchio d’aglio schiacciato e i semi di senape, se possibile, pestati un po’ in un mortaio.

Girate bene con un mestolo di legno fino a sentirne il profumo e aggiungetevi le patate prima e il cavolfiore poi. Sempre mescolando a fiamma vivace, ma non eccessiva per non far bruciare le spezie.

Quando ogni cosa si sarà aromatizzata, aggiungete il sale, mescolate ancora, e aggiungete infine l’acqua, fino quasi a coprire gli ingredienti e regolate la fiamma.

La cottura si aggirerà introrno ai 20 minuti, dipenderà comunque dalla grandezza dei pezzi di patata, dalla tenerezza del cavolfiore e dal vostro gusto. Se amate gli ortaggi croccanti, sarà meglio lasciar cuocere un po’ le patate prima di aggiungere il cavolfiore.

Condividi

2 thoughts on “Cavolfiore speziato

  1. Amo il cavolfiore e tutte le crucifere. La tua ricetta sara una delle prime che preparero quando rimettero piede in cucina. Grazie…..sento gia il sapore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *