I biscotti per Fido

I biscotti per FidoChi di noi, proprietari di un cane, non regala al proprio un biscottino ogni tanto, i così detti premietti? Se come me cucinate per lui, eccovi una ricetta sprint a base di farina di mandorle dolci, tutto gusto & salute.

Molti danno ai propri cani biscotti pensati per gli uomini, ma ai nostri amici gli zuccheri raffinati, i grassi industriali e soprattutto il cioccolato fanno davvero male, quindi fateli con le vostre mani, perché vi occorreranno pochi minuti più il breve tempo di cottura.

Le mandorle sono un alimento nobile ricco di ferro e soprattutto di calcio, sono quindi una preziosa fonte di energia anche per i nostri amici pelosi adulti.

Attenzione però, è vero che le mandorle, a differenza di altra frutta secca, non sono tossiche per il cane, ma vanno consumate senza assiduità e con moderazione e infatti questa è una ricetta per i premietti, che come tali vengono consumati esattamente così.

Se come me avete un Labrador, questi biscotti saranno perfetti, visto che è una razza che ha nelle articolazioni il proprio punto debole.

 

Occorrente

4 uova medie

250 gr. di farina di mandorle dolci

Una sac à poche

Cartaforno

Una placca da forno

 

Procedimento

Sbattete bene le uova, mentre già avrete acceso il vostro forno, meglio se in modalità statico con calore in alto e in basso, a 190°, se lo avete solo ventilato, preriscaldatelo a 180°. Quando le uova saranno sbattute al punto da non distinguere più i bianchi dai rossi, allora aggiungerete un po’ alla volta la farina di mandorle dolci fino ad ottenere un composto cremoso e un po’ denso.

Versatelo nella sac à poche e formate dei bastoncini sulla placca foderata di cartaforno: ne otterrete circa 27 se la vostra sac avrà un beccuccio di un paio di centimetri di diametro e i bastoncini avranno una lunghezza di circa 7 centimetri.

Questo solo per darvi un’idea di dimensioni e quantità, ma è ovvio che potrete dargli la forma e la lunghezza che riterrete opportuni. La cottura varierà di conseguenza. Ciò che importa è che saranno pronti quando li vedrete ben dorati. Infornateli al secondo ripiano dal basso qualunque sia il vostro forno.

Lasciateli raffreddare e conservateli al fresco in una scatola di latta.

La mia Jakie ne va matta.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *