Minestra di pollo

In questa stagione io preparo spesso una minestra di pollo leggera, senza glutine, riscaldante, profumata e molto buona.

Perfetta con l’influenza, è ancora più indicata per le infreddature e i raffreddori ostinati, per la presenza dello zenzero e del peperoncino .

Si sa che quando si è ammalati è ancora più importante scegliere i cibi giusti per guarire presto e bene così questa minestra ci dà una mano, restando comunque una pietanza deliziosa da preparare come piatto unico, semplice e digeribile.

Ingredienti per 4 persone

4 cosce di pollo o altri tagli a voi graditi per un equivalente in polpa

2 zucchine scure non troppo grandi, meglio se bio così potrete consumarne anche la buccia

1 bella carota

1 gambo di sedano

1 cipollina da pinzimonio

1 cilindretto di zenzero fresco alto due dita

1 peperoncino piccante fresco

1 rametto di prezzemolo

1/2 foglie di basilico

sale q.b.

1 pacco di spaghetti di riso cinesi

Procedimento

Preparate un bel brodo abbondante con tutti gli ingredienti, eccetto prezzemolo e basilico, che aggiungerete dieci minuti prima di spegnere.

Io tolgo sempre la pelle al pollo, perché così il brodo è più leggero.

Scelgo le cosce, perché la carne è più gustosa di quella del petto, che potrete comunque acquistare o sostituire con le sopracosce. Le alette sono sfiziose e fanno un brodo ottimo, ma ve ne occorrerebbero davvero troppe per garantire una porzione adeguata di carne a testa e vi ritrovereste una pentola piena di ossa.

Io pelo la carota e la lascio intera o, al massimo, la taglio a metà. Per praticità la taglio a listarelle e poi a cubettini quando è ormai cotta. La zucchina invece tagliatela da cruda, sempre a dadini. La cipollina tagliatela a rondelle. Pelate lo zenzero e lasciatelo intero o al massimo tagliatelo a metà, per poterlo subito individuare e togliere a fine cottura. Fate poi a pezzettini piccolissimi il peperoncino, dopo averlo privato dei semi.

Portate ad ebbollizione e lasciate sobbollire dolcemente per un’ora e mezza/due ore.

Il sale va aggiunto a cottura quasi ultimata, per non rischiare di avere una minestra salata a causa dell’evaporazione dell’acqua.

Come già detto, una decina di minuti prima di spegnere unite il rametto di prezzemolo e il basilico.

Quando il brodo è ormai cotto, togliete il sedano, lo zenzero, il prezzemolo, il basilico e sfilacciate la carne, togliendo ossa e ossicine. Aggiungete poi gli spaghetti, che – come saprete – si cuociono immergendoli in un liquido bollente – in questo caso il brodo – a fuoco spento, coprendo la pentola e aspettando il giusto tempo, normalmente due minuti.

Con un forchettone separateli e versate la minestra in una bella zuppiera e servite. Lo so che ormai in pochi la usano, ma le pentole in tavola non sono il massimo e una bella tavola rallegra lo spirito.

Avvertenze

Questa ricetta non è indicata per coloro che soffrono di disturbi gastrici o intestinali in fase acuta: gastrite, ulcera o diarrea.

In caso non di semplici disturbi legati al glutine, ma di vera e propria celiachia, sostituite gli spaghetti di riso cinesi con una pastina o dei capelli d’angelo certificati, che cuocerete secondo l’indicazione del produttore.

Condividi

2 thoughts on “Minestra di pollo

  1. Ottima, proprio perfetta soprattutto per la cena. Credo che proverò la ricetta. Ciao da Flavia pn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *