Pancakes di banana

I Pancakes di banana sono una soluzione ottima per la prima colazione di grandi e piccoli. Inoltre sono un modo goloso di utilizzare le banane troppo mature, che soprattutto con questo caldo avanzano spesso, e poi perché, se vi abbinate la giusta farina, potrete farne un pasto privo di glutine e comunque sempre privo di derivati del latte, perché questa ricetta non ne contempla.

Con due banane, se starete su un diametro fra i 12 e i 14 centimetri, ne preparerete una decina. Se avanzeranno Pancakes, una volta raffreddati, copriteli con della stagnola: l’indomani saranno ancora morbidissimi.

Ingredienti

  • per ogni banana matura
  • un uovo piccolo o medio
  • 70/90 grammi circa di farina. Io scelgo sempre quella d’avena o eventualmente quella di castagne: per la prima ne occorre meno che per la seconda
  • 60 ml circa d’acqua fredda gassata
  • una presa di bicarbonato
  • un0 o mezzo cucchiaino da tè di zucchero di canna
  • olio evo per tenere sempre unto il padellino

Occorrente

  • carta casa
  • un padellino antiaderente
  • una paletta antiaderente
  • un coperchio
  • una frusta
  • un frullino a immersione

Procedimento

Frullate le banane con le uova e l’acqua, aggiungete poi il resto degli ingredienti usando la frusta.

Regolatevi con l’acqua e la farina: le quantità sono indicative, perché tutto varia in base alla grandezza delle banane, delle uova e al tipo di farina scelta.

Ricordate che quella senza glutine necessita di essere maggiormente idratata e che quella di castagne presuppone un impasto più denso.

Dovrete ottenere un impasto un po’ più consistente di quello di una torta, che normalmente “scrive” alzando la frusta, ma che però non “tiri”.

Scaldate il padellino, ungetelo e versate una quantità congrua di impasto. Io copro il padellino con un coperchio, in modo da far cuocere i Pancakes meglio prima di girarli e scoprirli.

Qualche minuto e saranno pronti. Impilateli mentre li togliete dal fuoco, che sarà vivace.

Vanno serviti caldi. Questi sono perfetti per la crema di cioccolata spalmabile, che non necessariamente dovrà contenere latte. Poi decidete voi in base al vostro gusto: marmellate, gelatine, sciroppi o creme. Come preferite.

Perfetti per una colazione ghiotta, questi Pancakes sono anche una ricetta di recupero: come ho già detto, spesso in estate ci avanzano banane troppo mature e, se non ne abbiamo a sufficienza per il Banana Bread, allora questi Pancakes saranno l’occasione migliore per consumarle.

 

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *