Un dolce ai mirtilli

Un dolce ai mirtilliUn dolce ai mirtilli per salutare novembre, una ricetta veloce (il tempo che si scaldi il forno) e facilissima per godersi un dessert molto leggero (senza lattosio) con un profumato tè o un delizioso caffè o per chiudere un pasto senza appesantirci.

Questo è un periodo in cui ognuno di noi cerca di prendersi cura del proprio peso in vista delle feste natalizie, in cui la trasgressione a tavola sarà la regola.

Non per questo però dobbiamo negarci un dolcetto.

Un dolce ai mirtilli

E’ una preparazione che vorrete tenere sempre presente, quando la voglia di dolci si farà sentire, ma non avrete tempo o non vorrete avere sensi di colpa per la vostra linea.

La dose proposta considera la vaschetta di mirtilli freschi, che comunemente troviamo al supermercato e che contiene 125 gr. di frutti.

Un dolce ai mirtilliIl segreto starà nel tenerne sempre la giusta quantità a portata di mano, avendo cura di lavare e asciugare i mirtilli e surgelarli, appena li acquisterete. Potrete anche sostituirli con i lamponi, se non vi danno noia i semini di questi frutti deliziosi, o con le more. Dovrete però ugualmente lavarli, asciugarli e surgelarli.

Sconsiglio di usare i frutti freschi, perché si dissolverebbero durante la cottura del dolce.

Occorrente

  • 2 uova grandi
  • 120 gr. di zucchero (il mirtillo è un frutto asprigno)
  • 80 gr. di olio di girasole
  • 150 gr. di farina 00
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 125 gr. di mirtilli freschi surgelati
  • 1 frullino elettrico
  • 1 leccapentola
  • pirottini per dolcetti o per muffin o uno stampo da 14/16 cm, oliato e infarinato o rivestito di cartaforno, bagnata e strizzata per farla aderire bene.

Procedimento

Montare molto bene le uova con lo zucchero, aggiungere a filo l’olio, poi la farina setacciata con il lievito, un po’ alla volta.

Montato l’impasto col frullino elettrico, aggiungete i mirtilli ancora surgelati, ma ben separati fra loro, aiutandovi con un leccapentola, lentamente, dal basso verso l’altro senza smontare il composto, che dovrà apparirvi meno cremoso di un comune impasto per torte, senza però”tirare”.

Cuocete in forno preriscaldato e ventilato a 170°.

Il tempo di cottura dipenderà dalla soluzione scelta. Nel dubbio usate il sempre valido metodo della lama di coltello: quando sarà perfettamente pulita, se non per le tracce di mirtilli, il vostro dolce o dolcetto sarà cotto.

Attenzione, non avendo né burro e né latte, se non avete molta pratica nella cottura dei dolci, regolatevi su un colore dorato: meglio un minuto in meno che in più, per non rischiare di farlo asciugare troppo.

Se opterete per uno stampo, consiglio di servire le fette di torta accompagnate da un ciuffo di panna fresca montata e zuccherata.

Un dolce ai mirtilli

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *